In viaggio verso l'ignoto

Categoria: Poesia e sentimento
Autore: Rina Pirani Natalini
Editore: Casa Editrice Freccia D'Oro
Edizione: brossura
Genere: narrativa
Pagine: 76
Anno: 2015

 

Continuano le esperienze fuori dal corpo (OBE) di Rina Pirani Natalini: passando attraverso un pianeta sconosciuto per entrare in una grotta dove scoprirà se stessa in un modo a lei sconosciuto. Il viaggio poi continua in un bosco dove incontrerà esseri elementari che apriranno in lei nuovi orizzonti. Come corollario di questi percorsi ecco l’amore, un sentimento trasformato e rivalutato perché arriva come un arcobaleno di colori, improvviso.

Rina Pirani Natalini nasce a Cento, provincia di Ferrara. Ha sempre mantenuto la passione per lo scrivere e per la pittura anche nei momenti difficili che capitano, come ad ognuno di noi, durante una vita. Numerosi i riconoscimenti letterari e mostre importanti di pittura che la vedono coinvolta. Mano a mano avanza il tempo, però il dialogo si fa sempre più interiore, intimo, spirituale.

Da stamattina desidero cambiare vita. Già nel risveglio noto la calma e non la frenesia degli altri giorni. Mi avvicino al lavabo e osservo l’acqua che scorre all’interno di esso. Ha più sapore, è più fresca e mentre l’avvicino al viso la ringrazio di quel beneficio di primo mattino. Tolgo il tappo e velocemente scorre via assieme ad un altro sogno, assieme ai miei pensieri già dimenticati, assieme alla stanchezza notturna. Oggi desidero proprio modificare ciò che di brutto e antipatico c’è in me iniziando dall’aspetto interiore che nessuno può vedere, a volte pure io fatico a capirmi. L’aspetto esteriore è importante alla pari ma rimane su un altro livello o pianeta... ecco l’ho detto: pianeta. Sui libri di scuola non si impara un gran ché sui pianeti che ci circondano. Mano a mano che si prosegue negli studi questa materia si fa più chiara, ma nessun libro ti potrà trasmettere l'emozione di visitare per davvero un pianeta diverso dal nostro. Ed è accaduto così, stamane al mio risveglio: ho ricordato un incontro, un luogo sconosciuto, un possibile nuovo rapporto... forse un possibile inizio per me, per la mia interiorità. Devo avere prudenza nel manifestare questa cosa che mi ha assalito con modi diversi dal consueto, ma è tanta la gioia che ho dentro che mi sembrerebbe egoistico non fare partecipe chiunque desiderasse sapere o perlomeno fantasticare.