LE STRAORDINARIE AVVENTURE DEL SIGNOR CAPITANO D’EON

Categoria: Avventura e mistero
Autore: Mauro Mazzoni
Editore: Casa Editrice Freccia D'Oro
Edizione: brossura
Genere: narrativa
Pagine: 310
Anno: 2016

 

Amabile lettrice, gentile lettore, Se come scrisse quello che “i romanzi corrispondono a quelle che sono in medicina storie cliniche”, il medico cosciente per far diagnosi sapiente il raccordo anamnestico lo deve pur fare. Sopporta dunque con indulgenza in questo romanzo gli inevitabili rimandi che ho dovuto fare col “SEGRETO DEL RE” che lo ha preceduto. È per la mia e per la tua salute mentale che scrivo ciò e per farti gustare senza rimorsi i segni della vita particolare del signor capitano Charles Louis D’Eon spia e travestito del XVIII secolo.

“Sorella, ricordatevi che dobbiamo morire!” Disse con la solita voce roca e un po’ maschia la madre portinaia che anche quella sera, come tutte le sere che Dio mandava sulla terra, soffermandosi davanti ad una ad una delle celle delle altre monache augurava loro così la buonanotte. “Morire dobbiamo.” Mormorò Suor Maria Adriana a quel passaggio inginocchiandosi e segnandosi con reverenza al di là della porta chiusa della sua stanzetta, poi d’improvviso mentre si rialzava, lo scricchiolio nervoso del pagliericcio dietro le sue spalle, la distolse dai suoi mistici pensieri e girò lo sguardo, uno stupore estatico illuminò il suo volto nel fissare la giovane postulante che da qualche tempo condivideva con lei quella cella. Arrossì davanti a quella visione e la bocca le si mosse come se avesse preso nuovamente a pregare. Nel pulviscolo di luce di quel tramonto autunnale che filtrava dalla finestrella aveva colto la trasfigurazione. “Intendevate forse questo?” Disse la giovane novizia scendendo dal pagliericcio con la tunica di lana lunga e prolissa completamente sollevata sul davanti. “Mio Dio!” Mormorò la povera suora tremando e strabuzzando gli occhi. Non poteva crederci! Davanti le stava la più grande e la più strana visione che fosse stata mai offerta ad occhio mortale.